4 marzo 2013

Quando la mamma prende l'influenza



Dovete anche un po' voi capirmi. Sono cresciuta nel mito della mamma indistruttibile. Della mamma che le puoi buttare anche una bomba atomica in testa, lei si alzerà con qualche ammaccatura. Con la mamma chioccia siciliana, anche. Che le mamme siciliane sono diverse dalle altre mamme.
E ho sempre pensato che quando mi sarei fatta ingravidare, il dolore del parto sarebbe stato così forte da escludere dalla mia futura vita da mamma ogni malattia. Della serie "Va bene, farò uscire questo pollo da un buco dove è tanto se ci passa l'aria, ma poi guai a Te se mi becco un raffreddore, che tanto la storia della dilatazione che rende più facile il parto è una stronzata e lo sappiamo tutti." 
Quindi quando mia mamma ha accusato la febbre, a me e mio padre ci è caduto il mondo addosso.
Capiamoci. Mio padre ha vissuto per molto tempo da solo, ma ha dimenticato come si fa a camparsi. Quindi mi ritrovo questa bistecca davanti così al sangue che me la sento muggire nello stomaco. 
Io poi non ne parliamo, che è già tanto se ultimamente apparecchio e mi rifaccio la stanza ( secondo mia madre mi lascerò morire di fame la prima settimana di università giusto per non alzarmi dal divano ). Perchè quando una madre sta male, ti senti morire anche tu, che non te l'aspettavi. 
E non sai che fare. Se provi a fare come lei fa con te ti guarda in cagnesco perchè "Ma che ho 5 anni ?!", se non fai niente pensa che te ne strafotti della sua malattia e che per te esiste solo il pc. Se le chiedi di rimanere a casa per lei, quella pensa che tu lo faccia per salvare scuola ( ehm ... ), ma se non glielo chiedi, sei insensibile.
Le madri ammalate sono un poco come le mogli incinte che ti svegliano la notte perchè hanno una tremenda voglia di gelato al cioccolato a dicembre inoltrato con così freddo che appena esci di casa ti si ghiacciano le palle.
Però poi le guardi, strette in quella coperte, con le guance rosse e gli occhietti piccoli, che ti senti inutile. Inutile perchè ti prenderesti tutto il suo male come lei farebbe per te. Inutile perchè non c'è niente che tu possa fare se non starle accanto e tenerle la mano che lei guarda male perchè ti mischia i germi e l'ultima cosa che vuole, anche in queste situazioni, è che tu stia male.
Quando la mamma sta male, stanno male tutti. 

Ps. Vi consiglio di leggere questo post e di firmare la petizione. E' per una buona causa. 

11 commenti:

  1. oh, mi sono quasi commossa ç_ç sarà che ormai io la mia mamma la vedo una volta alla settimana!

    RispondiElimina
  2. Ce la possiamo fare, noi donne dico, grande Aleja!

    RispondiElimina
  3. Tu, qui, hai scritto la VERITÀ!

    RispondiElimina
  4. io quando mamma è malata e mi ritrovo a dover fare tutto mi sento sempre sull'orlo dell'esaurimento nervoso xD

    RispondiElimina
  5. Cucciola!
    Ti rispondo con una punta di invidia in realtà, anche perché io sono sempre quella che non ama granché la mamma. La mia non s'è mai occupata della casa (e se ne vanta), e dei figli pure, perché era meglio affidarli a nonne e babysitter.
    Quando è malata fa la martire e si parcheggia a letto per giorni, mentre per gli altri non ha alcuna considerazione, pensa che quando mi sono operata sarà stata con me due minutini scarsi, perché poi giustamente si annoiava. Uno dei miei desideri è sempre stato avere una mamma chiocchia :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi dispiace che tu non l'abbia avuta :(

      Elimina
  6. Parole sante!
    Dovete avere davvero un bel rapporto tu e tua madre :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, in effetti si, e sto capendo che non è scontata la cosa ! Penso che ci farò un post su !

      Elimina