21 gennaio 2013

La morte è al verde

Ho visto la morte in faccia quando, prendendomi una piccola incredibilmente enorme ( vitamine ), mi si è bloccata in gola e mi è mancato il fiato. Mi sono aggrappata al tavolo, ho tossito come una disperata e mia madre dice che sono diventata blue mentre mio padre continuava a urlare e batteva la i pugni contro la mia schiena per farmi sputare la pillola. Fortuna che ho vomitato tutto. Sono immortale a questo punto, cazzo !


Ecco, questo dovrebbe far riflettere su come un buon corso con le manovre di heimlich servirebbe a tutti oppure imparare a fare quella cosa con la penna dove si buca la trachea ( roba da ragazzi ).
Sempre parlando di cose allegre, in tv oggi, in quei canali provinciali che non guarda nessuno, tranne mio padre, è partita la pubblicità di un cimitero.

La crisi arriva anche li, che vi pare.

E quindi si vede questa bellissima panoramica di tombe e tutte le famiglie che ci vanno passeggiando con i fiori, neanche stessero andando alle giostre. E infine si inquadra il "proprietario" o come si chiami il tipo che le gestisce che sorridente dice "Venite a trovarci presto"
Ora. Già che io penso che uno che fa questo lavoro non dovrebbe neanche dire "Arrivederci" - così come i dottori - ma che poi mi vieni a dire che aspetti con ansia che ti venga a trovare, beh cazzarola, io mi gratto le palle. Che poi mi ricorda appunto il mio dottore che mi fa "Spero di rivederti presto" e io invece gli faccio con gli occhi sgranati "Io invece spero di non rivederla mai più" 


13 commenti:

  1. Si sorride in questo post per la reclame (mi sento molto Antonella clerici in questo momento!) del cimitero, ma, a parte lo spavento enorme che ti sei presa, hai detto una cosa serissima: bisognerebbe davvero imparare i rudimenti delle azioni di primo soccorso, come la manovra di disostruzione delle vie respiratorie (quella da te citata, di Heimlich). Per la tracheotomia con inserimento della penna in gola ho qualche dubbio...aiut!

    Seriamente: è il mio terrore più grande quello del soffocamento, anche perchè uno zio di una mia cara amica è morto prima di Natale proprio così, soffocato da un bocconcino di mozzarella non ben masticato. Io che sono anche mamma di due bambini piccoli ho ancora più terrore pensando a loro e aquello che mettono in bocca (specie il secondo)...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche un mio zio ci è morto con queste cavolate :/

      Elimina
  2. Oh mamma anche a me spaventano ste cose infatti evito di prendere pillolozzi o ci bevo su otto litri d'acqua *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No ma è strano, perchè di solito ingoio tutto senza problemi ( CHE COSA AMBIGUA )

      Elimina
  3. A me successe con una lisca di pesce.
    Da quel momento in poi ho abolito il pesce.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche mia sorella era certa di avere una spina di pesce in gola, poi non so come finì! so che è viva xD
      Che cosa brutta la pubblicità del cimitero...devo vederla

      Elimina
    2. @Pier : in caso te la linko in privato !
      @Misa : anche io vorrei abolirlo il pesce e.e

      Elimina
  4. Oddio l'angoscia. Smetterò di mangiare.
    Che brutti secondi che devi aver passato. Poi, però, la pubblicità del cimitero ci stava tutta :)

    RispondiElimina
  5. Meraviglioso questo post, riesci a farmi ridere con tutto!
    Mia sorella una volta ha fatto la manovra di heimlich a mio papà che si stava strozzando con qualcosa... è comodo avere una studentessa di medicina in casa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere che riesca a farti ridere:D

      Elimina
  6. Mizze....ma chi sono sti porta-rogna??? Dio mio!!!
    Morbidi.

    RispondiElimina